Looking for Vision_1 La visione del nato a termine sano

Cosa vede il mio bambino”?

È una delle frequenti domande che ci si pone di fronte ad un neonato e spesso mamma e papà non si aspettano che il loro bimbo sia già in grado di seguirli con lo sguardo fin dai primi momenti.  

Non lo possiamo certo interrogare per sapere cosa lui veda, tuttavia, guarda guarda! Con un semplice test di dieci minuti (ideato dal pionieristico lavoro della Dott.ssa Ricci del Policlinico Gemelli di Roma) è possibile capire e mostrare come, già alla nascita, i neonati possiedano diverse abilità visive, le quali migliorano armonicamente e nel tempo la sua capacità di seguire con lo sguardo.

Queste abilità comprendono, ad esempio, la capacità non solo di fissare un bersaglio, ma anche di inseguirlo su diverse traiettorie (orizzontale, verticale, circolare), persino a distanza crescente!

L’analisi nella performance di queste abilità ci fornisce utili informazioni sulle caratteristiche della visione del neonato: aggancia e segue più facilmente un bersaglio ad alto contrasto (come bianco e nero) rispetto a combinazioni di colori più simili come rosso e giallo, che invece all’adulto potrebbero sembrare più appariscenti.

Molto sorprendente è la capacità di agganciare e seguire un bersaglio a più o meno breve distanza, abilità presente fin dalle prime ore di vita e particolarmente spiccata per figure simili al volto umano.

“Perché queste abilità sono così importanti”?

Questo settore della fisiologia che si occupa dello sviluppo delle funzioni sensoriali di un neonato è ancora non sufficientemente studiato. I nostri ricercatori se ne stanno occupando grazie ad Eubrain. Di certo siamo già in grado di dire quanto le funzioni visive del neonato siano un segno di efficienza e salute neurologica, contribuendo ad un corretto sviluppo neurologico. Più semplicemente possiamo dire che questi test e soprattutto quello che rappresentano nel quotidiano della vita di genitori sono un meraviglioso canale di comunicazione con i nostri bimbi già dalle primissime ore di vita, sono cioè una opportunità di relazione non facilmente immaginabile.

Anche i bimbi nati pretermine possiedono queste abilità già dalla nascita?”

Si, anche i nati pretermine possiedono sorprendenti e precoci capacità visive. Nel prossimo articolo parleremo proprio di come lo studio della visione nel prematuro ci abbia permesso di comprendere come ognuna delle singole abilità si evolva in maniera unica e differente.

Continuate a seguirci!

Dott. Simone Strano e Dott.ssa Michela Bassi

Ricci D. et al, Early assessment of visual function in full term newborns, Early Human Development (2008) 84, 107–113

Ricci D. et al, Application of a neonatal assessment of visual function in a population of low risk full-term newborn, Early Human Development (2008) 84, 277–280

Related Post
0 Comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.